Verifica ID online: tra Kyc e Aml

Organizzazioni come banche o istituti finanziari che offrono qualsiasi forma di servizi o prodotti finanziari sono tenuti a rispettare le normative governative. Queste normative includono cose come Know Your Customer (KYC) e Antiriciclaggio (AML). 

Regolamento Fintech

Tutti questi regolamenti corrispondono a misure di verifica dell’identità che solo gli istituti bancari tradizionali eseguono. Esiste una valutazione del rischio completata su ciascun individuo e una decisione sulla capacità di un individuo di essere gestito dalla banca o meno.

Istituzioni finanziarie

In passato gli istituti finanziari hanno subito diverse minacce, inclusi crimini finanziari come riciclaggio di denaro, finanziamento del terrorismo e altre transazioni sospette.

Come risultato di queste minacce, i regolatori di tutto il mondo sono rigorosi riguardo alle misure di sicurezza. Questi sistemi possono identificare i cattivi attori e le attività nel sistema e combattere di conseguenza.

Le aziende Fintech devono affrontare sfide simili. 

Sicurezza

La ragione per cui ci sono molti problemi di sicurezza nel Fintech è la sicurezza informatica dei sistemi che contengono informazioni altamente riservate relative ai clienti e al loro stato finanziario.

Per proteggere le informazioni dei clienti dalle violazioni dei dati, è necessario adottare le misure appropriate. Oggi, i sistemi di verifica ID sono integrati con piattaforme digitali. L’identità e la verifica di ciascun individuo a bordo devono essere conformi a standard specifici in quanto scelgono di eseguire le transazioni digitali o di aprire un conto online, seduti a casa.

Il processo KYC da considerare nelle imprese Fintech corrisponde in diverse forme.

L’approccio alla verifica dell’identità copre queste aree.

  • Customer Due Diligence (CDD): il CDD corrisponde all’identificazione del cliente e alla verifica dei suoi dati personali. 
  • Enhanced Due Diligence (EDD): EDD si riferisce alla verifica dettagliata dell’identità in cui lo screening AML viene anche eseguito accuratamente per verificare se un’identità è presente nelle liste “criminali” di tutto il mondo.
  • Programma di identificazione del cliente (CIP): il CIP è un ID corretto e viene fatto per verificare l’identità e la sua credibilità per sostenere il sistema finanziario.
  • Ultimate Beneficial Ownership (UBO): la verifica della proprietà viene eseguita identificando i beneficiari effettivi delle imprese. Questo processo verifica che la persona non sia coinvolta in alcuna attività criminale. Queste persone devono essere entità registrate e possedere un profilo credibile nell’infrastruttura aziendale. 

Tutti questi processi sono diversi, tuttavia, si trovano nel ciclo delle operazioni KYC. Ognuno di questi processi è svolto da enti regolatori ed è essenziale per ogni impresa Fintech deve condurre.

La discrepanza nella conformità può portare a circostanze peggiori. Ad esempio, come previsto dalle autorità di regolamentazione, la sanzione per inadempienza può comportare multe pecuniarie pesanti, abbandono dei beni aziendali, blocco delle attività commerciali e persino anni di reclusione.

Componenti del processo KYC

Per le aziende Fintech, l’implementazione e l’esecuzione del processo KYC bilanciando tutti gli altri aspetti è di fondamentale importanza.

Per un business finanziario online, ci sono molte prospettive relative alle prestazioni e alla sicurezza che devono ricevere un’attenzione adeguata. L’attenzione ai dettagli nell’accurato processo KYC è essenziale in quanto qualsiasi passo imprudente può contribuire al flusso finanziario sospetto.

Il processo KYC viene eseguito per assegnare un rischio rispetto a ciascuna identità. La valutazione del rischio viene effettuata contro ogni individuo per identificare il rischio associato ad esso.

Il monitoraggio continuo dei conti viene effettuato per assicurarsi che la transazione non superi il limite specifico e raggiunga una destinazione onesta.

Di seguito sono tre componenti del processo KYC.

  1. Due Diligence del cliente: questo processo è quello che fanno gli istituti finanziari. Il rischio è assegnato alle persone eseguendo una serie di operazioni. Queste operazioni sono la verifica dell’identità, l’analisi delle frodi e lo screening AML contro i registri di sanzioni e PEP (persone politicamente esposte).
  2. Due Diligence migliorato: se un individuo o un’azienda è considerato ad alto rischio , dovrebbe essere eseguita un’analisi più approfondita corrispondente al cliente. 
  3. Monitoraggio continuo:  il monitoraggio dell’identità avviene attraverso il ciclo di vita del cliente . È fatto principalmente contro clienti di alto profilo. Inoltre, il tutoraggio dell’account viene eseguito per vedere se è minacciato dalla violazione dei dati o da qualsiasi altro attacco informatico . In questo processo vengono monitorate anche attività e transazioni sospette .

Tecnologia che incorpora il processo KYC

Le innovative operazioni KYC sono integrate con il sistema delle aziende Fintech che hanno lo scopo di verificare l’identità. Utilizzando l’intelligenza artificiale, l’apprendimento automatico e altre tecnologie affidabili, viene eseguito il processo di verifica dell’ID online.

L’API di verifica ID è integrata con i sistemi online che conducono documenti e verifica biometrica dei clienti. In pochi secondi, utilizzando la tecnologia di riconoscimento ottico dei caratteri (OCR), le informazioni del documento verranno estratte e verificate.

Inoltre, sulla base di solidi algoritmi di intelligenza artificiale sottostanti, i sistemi di riconoscimento facciale eseguiranno l’ autenticazione biometrica facciale .

In questo modo, verrà eseguito il processo KYC online. La tecnologia ha il potere di mantenere intatti gli aspetti dell’esperienza del cliente e della sicurezza online .

Prova di identità online

Ogni individuo che desidera aprire un conto online, eseguire transazioni digitali, trasferire fondi o utilizzare qualsiasi servizio finanziario richiederebbe a un individuo di dimostrare l’identità digitale del sistema.

In questo modo, la categorizzazione del rischio viene eseguita in modo dinamico. Sulla base dell’identificazione in tempo reale, una persona è contrassegnata con una valutazione nella matrice di valutazione del rischio e sulla base della quale vengono elaborati i processi online. Il servizio di verifica ID di terze parti è integrato con i sistemi online le cui operazioni sono conformi ai requisiti normativi.

Per la prevenzione delle frodi online , un cliente richiede la prova di identità sotto forma di documento di identità ufficiale che potrebbe essere una carta d’identità, patente di guida, passaporto o carta di credito / debito.

L’autenticità del documento viene verificata online e lo screening delle persone viene effettuato in base a liste di controllo globali ed elenchi aggiornati.

Le aziende Fintech promuovono l’uso della verifica dell’ID online per dare forma ad una comunità digitale sicura e onesta. Inoltre, garantisce l’esperienza del cliente eseguendo il KYC in pochi secondi. 

Il sistema di verifica dell’ID include un processo di screening dell’identità in cui, estraendo il nome dal documento caricato dall’utente, viene verificato rispetto a liste di controllo globali, elenchi di sanzioni e record PEP.

Durante il processo di riconoscimento facciale

Ad esempio, viene eseguita la rilevazione della vivacità in cui è assicurata la presenza di un individuo durante la verifica del processo KYC. In questo processo, vengono rilevati piccoli movimenti del viso, come sorriso, movimento delle labbra, espressioni, battito di ciglia, ecc.

Il volto acquisito dal vivo viene verificato rispetto a quello memorizzato in precedenza nel database. Se entrambe le formule corrispondono, l’identità viene verificata. Tra le foto acquisite dal vivo che sono diverse e attraversano il limite definito, il volto non verrà confermato.

Il motivo per cui questi non sono ampiamente utilizzati è che i truffatori online utilizzano immagini stampate e photoshoppate o quelle che contengono elementi di spoofing.

Tali componenti dannosi vengono rilevati dalla tecnologia avanzata di riconoscimento facciale e dopo l’identificazione fornisce lo stato di “volto senza pari”. La funzione di riconoscimento facciale ora fa parte del telefono cellulare. Quindi le aziende Fintech ottengono il vantaggio della verifica dell’ID sul mobile.

CONCLUSIONE

Che si tratti di banche fisiche o tecnologie avanzate che promuovono le aziende Fintech, la conformità KYC è una parte vitale nonché requisiti normativi.

Le sfide che le aziende Fintech devono affrontare a causa della digitalizzazione corrispondono alla sicurezza durante i pagamenti digitali e l’esperienza del cliente. Utilizzando servizi di verifica ID rapidi e sicuri, l’azienda Fintech è in grado di proteggere diversi episodi di violazione dei dati.

Per fortuna, i cattivi attori che entrano nei legittimi sistemi finanziari stanno iniziando ad essere eliminati.

La conformità per le aziende Fintech è diventata molto più semplice e sistematizzata.

Con una sola integrazione dell’API KYC, le banche digitali possono conformarsi agli obblighi normativi. Le banche digitali possono verificare i clienti, identificarli, autenticarli e confrontarli con le liste di controllo globali.