Gli acceleratori di Startup avanzano con nuovi programmi virtuali

Mentre le aziende si affrettano ad adattare le proprie attività ad un mondo di lavoro a distanza e isolamento, anche le startup in cerca di denaro e tutoraggio degli investitori si trovano ad affrontare un nuovo ordine mondiale. Intel Ignite , un programma di accelerazione di 12 settimane guidato da Intel a Tel Aviv.

Intel ha lanciato il suo programma Ignite lo scorso anno , con particolare attenzione alle startup in fase iniziale che lavorano sull’ “inflection points,”, settore chiave come l’intelligenza artificiale (AI) e sistemi autonomi. I candidati prescelti ricevono tutoraggio da Intel e altri esperti del settore, nonché un gateway per finanziamenti e altre risorse preziose. 

Molti hanno sostenuto che la crisi COVID-19 porterà ad un cambiamento permanente nella cultura del lavoro, con il lavoro a distanza abbracciato in modo più ampio e molte conferenze che si  trasferiscono nella sfera digitale, in effetti, secondo quanto riferito , Microsoft sta già pianificando di portare online i suoi eventi per il 2021.

Tuttavia, ci sono potenziali vantaggi nell’esecuzione: riducendo i viaggi esempio, si potrebbe risparmiare denaro e migliorare l’ambiente. Resta da vedere se il COVID-19 dia luogo ad una revisione totale del modo in cui funzionano gli acceleratori di startup.

Intel Ignite deve familiarizzare con le startup, ad esempio, imparando dove si trovano le loro competenze e lacune di conoscenza. Ciò richiederà molto più tempo su piattaforme come Zoom o video conferenza in generale.