Bitcoin: Gli investitori del mercato tradizionale guardano l’indipendenza delle criptovalute

Le turbolenze economiche e il crollo finanziario osservati nell’ultimo mese sembrano essere lungi dal raggiungere la loro fine.

Con una pandemia che paralizza l’attuale ordine mondiale, molte persone credono che le crypto dovrebbero cercare di trarre vantaggio dall’attuale situazione del mercato nel tentativo di migliorare alcune aree del settore.

Durante una recente intervista con Block TV, Stephen Stonberg, CFO di Bittrex Global, ha commentato che crede che alti livelli di volatilità abbiano influenzato tutti i tipi di mercati finanziari, aggiungendo che in alcuni periodi, la volatilità ricambiata dai mercati tradizionali è superiore al crypto market.

Con i principali mercati tradizionali attualmente inattivi a causa del volume di vendite e dello spread COVID-19 , Stonberg ritiene che il mercato delle criptovalute potrebbe necessariamente attirare l’attenzione degli investitori dal mercato tradizionale.

 Ha dichiarato:

“I mercati delle criptovalute possono davvero reagire alla volatilità e assorbirla mentre i prezzi si muovono 24h su 24 × 7giorni. Sarà molto interessante vedere come questa volta cambiano il sentimentalismo del mercato e i modelli comportamentali nell’investire in diversi asset.”

Le cripto si stanno riprendendo da sole, a differenza dei mercati tradizionali

I commenti di Stonberg sul possibile spostamento in termini di investimenti tradizionali al settore delle risorse digitali non sono inesatti.

I mercati azionari stanno soffrendo tremendamente al momento.

Un rapido controllo dei fatti rivelerebbe che il mercato azionario statunitense ha assistito a una delle flessioni più veloci tra il 19 febbraio e il 23 marzo. Una perdita totale del 33,9 percento è stata osservata sull ‘S & P 500, ma è stata seguita da un aumento del 17,5 percento dal 24 al 26 marzo. Bitcoin è stato meno volatile nello stesso periodo di tempo.

Con il tradizionale crollo del mercato, l’emissione di nuove obbligazioni da parte del governo era inevitabile. Nel mese di marzo, il piano del governo negli Stati Uniti ha consentito a oltre 40 società di emettere obbligazioni IG per oltre 100 miliardi di dollari. Rispetto alle tendenze precedenti, si è verificata una maggiore emissione nell’ultima settimana rispetto a 9 mesi su 12 nel 2019.

È facile osservare che i mercati tradizionali stanno ricevendo tutto l’aiuto richiesto dalla Federal Reserve per contenere un’implosione finanziaria globale.

 Sebbene la correlazione tra Bitcoin e azioni sia aumentata nell’ultimo mese, l’asset digitale non è crollato.