Bitcoin è diventato un argomento di fervida discussione tra i professionisti finanziari

Le criptovalute e la blockchain sono entrate nel mainstream e questo non è più un segreto. Bitcoin è diventato un argomento di fervida discussione tra i professionisti finanziari e ha anche visto l’ingresso di molti investitori istituzionali negli ultimi tempi.

In effetti, molti importanti istituti finanziari come JP Morgan hanno anche iniziato a entrare nel mercato con le proprie piattaforme e soluzioni blockchain ; JP Morgan ha creato il suo JPMC Blockchain Center of Excellence (BCOE) nel 2015 per aiutare a sviluppare soluzioni su blockchain.

Il CEO di Binance Changpeng Zhao [ CZ ], in una recente intervista , ha osservato che un gran numero di investitori istituzionali sono disposti ad entrare nel settore delle valute digitali, nonostante l’incertezza normativa che lo circonda. Tuttavia, una delle maggiori sfide che rappresentano un ostacolo per gli investitori istituzionali sono le normative ed l’elevata volatilità delle valute digitali.

Michael Sonnenshein, amministratore delegato di Grayscale, aveva recentemente affermato che le criptovalute potrebbero ulteriormente beneficiare di più investitori istituzionali ed entità legacy nello spazio all’aumentare della liquidità.

CBOE Global Markets e il gruppo CME sono anche tra i principali investitori istituzionali che si immergono nelle criptovalute. In effetti, l’Open Interest (OI) giornaliero medio di CME Bitcoin Futures è aumentato da appena 538 contratti Bitcoin nel dicembre 2017 a quasi 6.000 contratti BTC nel febbraio 2020.

L’analista di criptovaluta ed ex commerciante di Wall Street, Tone Vays, ha anche affermato di vedere più family office che cercano di acquistare Bitcoin a lungo termine, aggiungendo che gli investitori istituzionali dovrebbero e saranno attratti principalmente da Bitcoin.