Il “Dollaro digitale”

Alla fine del 2019, l’ex presidente della CFTC J. Christopher Giancarlo ha collaborato con il Wall Street Journal.  Giancarlo aveva proposto pubblicamente l’idea di digitalizzare la valuta fiat americana in un sistema basato su blockchain, aggiungendo che il dilemma di un dollaro USA in declino potrebbe essere necessariamente risolto da questa soluzione.

Il rapido avanzamento verso il 2020 e il progetto del dollaro digitale hanno subito sviluppi significativi, con Accenture che emerge come partner per spingere per una valuta digitale della banca centrale statunitense. In effetti, i rapporti avevano affermato che non avrebbe nemmeno aspettato un segnale verde dall’istituto bancario centrale degli Stati Uniti.

In una recente intervista con Ryan Selkis di Messari, l’ex presidente della CFTC ha affermato di ritenere che il fatto che le istituzioni escogitino piani come Libra e lo Yuan digitale della Cina evidenziano il fatto che gli Stati Uniti dovrebbero considerare questi fattori come “buoni motivi” dare la priorità alla digitalizzazione del dollaro.

Giancarlo ha anche suggerito che l’attuale struttura finanziaria sta diventando antiquata di giorno in giorno, aggiungendo che il governo deve trovare una struttura che rivoluzionerebbe e migliorerà l’attuale sistema. Egli ha detto:

“Dobbiamo guardare l’architettura della nostra valuta legale. Gran parte di ciò che viene sviluppato oggi commercialmente sono soluzioni alternative per la mancanza di infrastrutture digitali per la nostra valuta fiat. “

Parlando dei casi d’uso del dollaro digitale, Giancarlo ha brevemente parlato di rimesse più rapide in tutto il mondo che sarebbero state agevolate ad un ritmo più rapido, pur contando sull’individuo e sulle comunità non ancora finanziate, qualcosa di molto simile a Libra o meglio, quello che sosteneva di voler creare.

Da precedenti rapporti, è risaputo che l’iniziativa del dollaro digitale non sarebbe un derivato del dollaro fiat. Il dollaro digitale sarà completamente supportato dal dollaro USA e verrebbe trattato come corso legale. Tuttavia, il dollaro digitale deve basarsi su un sistema blockchain.

L’iniziativa del dollaro digitale ha guadagnato molto terreno di recente dopo che i Democratici alla Camera hanno redatto progetti di legge intitolati ” Assumersi la responsabilità per i lavoratori e le famiglie” e ” Protezioni finanziarie e assistenza per i consumatori, gli Stati, le imprese e la legge sulle popolazioni vulnerabili d’America “, entrambi brevemente ha menzionato l’uso del progetto del dollaro digitale per facilitare i pagamenti alle masse durante questo evento.

Tuttavia, in quella che è stata una delusione per molti, un progetto di legge,  non menzionava il dollaro digitale nella sezione dei pagamenti diretti.

Si può quindi ipotizzare che i Democratici alla Camera si siano allontanati dall’idea perché il dollaro digitale deve essere basato su un libro mastro decentralizzato, avendo appena notato che il disegno di legge precedente ha omesso del tutto qualsiasi menzione dell’uso di un sistema decentralizzato o di un sistema di risorse digitali.