Bitcoin e le criptovalute non sono immuni alla crisi del Coronavirus

Il 2020 è stato un anno ricco di eventi in tutti i modi sbagliati possibili. Lo scoppio della pandemia di COVID-19 è stato catastrofico per l’economia e probabilmente avrà un impatto enorme per il resto dell’anno. Anche il mondo delle criptovalute non è stato risparmiato dall’assalto e non ha mostrato segni di immunità da ciò che è accaduto ai mercati finanziari tradizionali.

Bitcoin , la criptovaluta più grande e dominante , ha affrontato un’estrema volatilità negli ultimi 8 giorni. Mentre la moneta è stata in grado di recuperare gran parte delle sue perdite, è ancora scambiata a circa il 20% in meno di valore rispetto al suo prezzo prima del 12 marzo. Mentre molti attribuiscono una serie di ragioni per il calo dei prezzi, la crescente incertezza e il panico potrebbero aver aggiunto alla natura già instabile di Bitcoin.

Secondo i dati di BitPremier, la volatilità BTC / USD in 30 giorni è aumentata dal 3,3 percento al 10,48 percento. 

Un recente rapporto di LongHash ha analizzato quali criptovalute con oltre 100 milioni di dollari di capitalizzazione di mercato stanno affrontando la tempesta. Il rapporto ha tenuto conto dell’andamento dei prezzi di Ethereum (ETH), Maker (MKR), Dogecoin (DOGE), VeChain (VET), Tezos (XTZ), ecc. Negli ultimi 7 giorni e 30 giorni rispetto a Bitcoin.

Fonte: LongHash

Maker ha subito le perdite più gravi secondo i dati di LongHash. In termini di ROI a breve termine, Maker è sceso di oltre il 36% rispetto a Bitcoin negli ultimi 7 giorni dal 19 marzo e di oltre il 45% negli ultimi 30 giorni. Al momento, Maker ha recuperato leggermente, ma è ancora in calo del 22,58 percento rispetto a BTC.

Fonte: Coinmetrics.io

Negli ultimi 30 giorni, c’è stato un aumento significativo della correlazione BTC-Maker secondo i dati di Coinmetrics. La correlazione è aumentata di oltre il 10 percento da 0,58 a 0,64.

È interessante notare che l’unico token che ha registrato un ROI positivo rispetto a Bitcoin nell’ultimo mese è stato Baer Chain (BRC), che ha registrato un aumento del 18,5 percento. Mentre BRC era l’eccezione, tutte le altre criptovalute, inclusa la seconda criptovaluta più grande del mondo in termini di capitalizzazione di mercato, Ethereum ha registrato un ROI negativo rispetto a Bitcoin.