La Fondazione IOTA ha sospeso la rete per prevenire ulteriori furti di MIOTA

È piuttosto raro che una rete di criptovaluta si fermi. Nel caso dello IOTA, la Fondazione è riuscita in qualche modo a chiudere il Groviglio a causa di un furto.

Quando gli sviluppatori o una Fondazione possono “mettere in pausa” una rete, c’è qualcosa che non va.

LA RETE IOTA PUÒ ESSERE MESSA IN PAUSA

Il concetto chiave delle criptovalute deve essere decentralizzato senza autorità centrale o controllo. 

Nel caso di IOTA , sembra che ci sia un certo grado di centralizzazione, anche se potrebbe essere una buona cosa in questo senso. Chiudendo il nodo Coordinator che verrà rimosso del tutto in un futuro aggiornamento, è stato prevenuto il danno potenziale alla rete. 

La dichiarazione iniziale menziona come la Fondazione IOTA sta lavorando con le forze dell’ordine. Apparentemente, c’è stato un attacco coordinato che ha coinvolto fondi rubati.

Si ritiene che 1,6 milioni di dollari in MIOTA possano essere stati rubati, sebbene tale cifra non sia ancora stata confermata. 

È evidente che la sospensione della rete potrebbe essere la migliore linea d’azione in tale scenario. È tutt’altro che ideale e continuerà senza dubbio a suscitare molti dibattiti in tutto il mondo.