BitGo e la sua protezione per i wallet Bitcoin

COS’È BITGO?

Quando scarichi e installi il software del wallet Bitcoin su qualsiasi dispositivo e lo avvii per la prima volta, viene generata una “chiave privata” per l’utente. Questa “chiave privata” è necessaria per firmare una transazione al fine di inviare monete da un indirizzo Bitcoin ad un altro. Se un’altra parte acquisisce la tua chiave privata attraverso attività dannose, il tuo portafoglio Bitcoin può essere svuotato in un batter d’occhio. Questa è una delle parti più delicate dell’architettura del software Bitcoin e questo preciso problema di sicurezza è il punto in cui BitGo entra in scena. BitGo mira a risolvere questo rischio per la sicurezza con un approccio multi-firma (multi-chiave). Quando usi BitGo per generare il tuo portafoglio, invece di generare una chiave privata, il sistema BitGo genererà un totale di tre chiavi private.

COME FUNZIONA

La prima chiave apparterrà all’utente, la seconda chiave verrà conservata da BitGo e verrà eseguito il backup offline della terza chiave nel caso in cui si verifichi un errore di sistema da parte di BitGo o dell’utente. Nel sistema BitGo affinché l’utente trasferisca Bitcoin dal proprio portafoglio, la transazione richiederà due chiavi, la chiave privata dell’utente e la seconda chiave memorizzata nell’infrastruttura di BitGo. Questo sistema offre una sicurezza molto migliore all’utente non solo dagli hacker, ma anche da possibili guasti del sistema da parte dell’utente a causa della terza chiave di backup. È anche importante notare che BitGo non ha il controllo sui Bitcoin dell’utente perché contengono solo una chiave, BitGo agisce solo come entità di verifica secondaria con la propria chiave, ricorda che sono necessarie due chiavi per consentire il trasferimento.

BitGo svolgerà un ruolo essenziale nell’ecosistema Bitcoin in quanto fornisce la sicurezza necessaria per Bitcoin e criptovalute in generale per essere adottata in massa da consumatori e aziende.