OpenBazaar contro Ebay

CHE COS’È?

Tutto ciò che è vecchio diventa nuovo, tanto tempo fa i bazar erano il centro del commercio, le persone interagivano tra loro direttamente nel loro mercato locale. Non c’erano intermediari che dicessero loro cosa vendere, quanto caricare.

Viviamo in un’era diversa, anche se Internet è un governo globale e le società stanno limitando il libero scambio. Raccolgono i tuoi dati e violano la tua privacy, censurano le transazioni e ne prendono i propri. È tempo di riprendere il controllo, OpenBazaar è un mercato libero e aperto per l’era digitale. Nessuna censura, nessuna spesa, nessun intermediario, solo la libertà di scambiare direttamente tra loro.

CONCORRENTE DIRETTO?
openbazaarvsebayOpenBazaar sembra un concorrente diretto di eBay, abbiamo familiarità con le rigide politiche di eBay e il modo in cui si schierano con l’acquirente, prendono pesanti tasse e insieme a PayPal mantengono il controllo completo sul mercato. Sono l’intermediario nelle transazioni tra acquirenti e venditori.

eBay sta anche cercando di dare un morso al mercato dei Bitcoin rilasciando brevetti al fine di centralizzare Bitcoin.

OpenBazaar cerca di minimizzare le commissioni e minimizzare la regolamentazione del mercato. Sebbene sembri una grande idea che andrebbe a beneficio dell’acquirente e del venditore, si troveranno ad affrontare difficoltà nel passare la regolamentazione del governo quando si tratta della loro attività.

Le aste vendute devono avere le regole KYC (conosci i tuoi clienti) che aiutano a identificare frodi e truffe, OpenBazaar aderirà anche a tali normative? In caso contrario, sarà semplicemente un’altra versione di SilkRoad. Pertanto, OpenBazaar è un concorrente diretto di eBay e Paypal. C’è un problema, il volume delle transazioni di Bitcoin è niente rispetto a quello di Paypal.

Poiché il volume delle transazioni giornaliere di Bitcoin è molto più piccolo, OpenBazaar potrebbe inizialmente avere difficoltà, ma una volta aumentato il volume di Bitcoin non dovrebbero avere problemi a competere direttamente con PayPal.

Un dev del team:

OpenBazaar non aderirà a tali regolamenti. OpenBazaar è un protocollo e una piattaforma commerciale, non un business e nemmeno un arbitro. Spetta alle persone conformarsi alle leggi locali.

È una scappatoia interessante il fatto che se OpenBazaar funge da servizio no- profit a disposizione del pubblico, paragonabile a Craigslist, sarà in grado di evitare qualsiasi regolamentazione. A differenza di craigslist, OpenBazaar non è un’entità centralizzata, è più un protocollo come bitcoin, bittorrent, TCP, ecc.

OpenBazaar potrebbe basare il proprio modello di business su craigslist perché essenzialmente è lo stesso servizio tranne che con Bitcoin.

SONO PREDECESSORI

Il concetto di una piattaforma di mercato P2P funzionale su cui OpenBazaar si basa era originariamente basato sul DarkMarket, che ha vinto il Toronto Bitcoin Expo Hackathon ad aprile. La missione principale di OpenBazaar è consentire a due parti di impegnarsi in una transazione senza dover fare affidamento sulla sicurezza e l’integrità di una rete centralizzata discutibile (ad es. EBay).

Hoffman, che è il responsabile del progetto di OpenBazaar, ha riflettuto sull’idea che un mercato decentralizzato è un focolaio di attività illegali (facendo riferimento qui a SilkRoad), ha detto che OpenBazaar spingerà per usi legittimi del suo servizio.

“Cercheremo di assicurarci che il prodotto abbia un impatto e un obiettivo molto positivi. Cercheremo di incoraggiare le persone a usarlo in modo legale e positivo “.

LA FIDUCIA

A differenza di una piattaforma centralizzata in cui la fiducia è instillata in una discutibile autorità centralizzata, in OpenBazaar l’utente sarà in grado di stabilire figure di autorità che possono aiutare a certificare le transazioni e risolvere le controversie tra gli utenti.

Hoffman lo ha paragonato al processo di arbitrato su piattaforme centralizzate che lascia senza parole i soggetti coinvolti nelle transazioni poiché l’autorità centralizzata ha tutto il potere.

“Ora, sarai in grado di impostare i tuoi colleghi di fiducia, le persone che si trovano sulla rete come arbitri e utilizzarli in modo da non dover fare affidamento su un gruppo centralizzato.”

NO-PROFIT

OpenBazaar mira a fornire un servizio senza fini di lucro. Pertanto, il codice è open source ed è disponibile per la visualizzazione su GitHub.