Apple, Dish e Amazon e Bitcoin

Nel 2014 abbiamo visto una delle più grandi aziende intervenire nei confronti di Bitcoin. Questa volta, invece degli analisti che leggono grafici e creano modelli, abbiamo azioni concrete compiute da grandi aziende che sembrano supportare Bitcoin.

apple-logo

Apple ha iniziato come azienda anti-Bitcoin quando ha vietato l’app blockchain e qualsiasi altra app Bitcoin. Tuttavia, recentemente hanno annunciato un aggiornamento delle Linee guida per l’App Store  che ora consente l’uso di valute virtuali ma con alcuni criteri:

Le app possono facilitare la trasmissione di valute virtuali approvate a condizione che lo facciano in conformità con tutte le leggi statali e federali per i territori in cui l’app funziona

Non esiste una risposta chiara sul motivo per cui Apple potrebbe aver deciso di aggiornare le linee guida dell’App Store e consentire le app relative a Bitcoin. Un’idea è che Apple sta seguendo le mosse di Google e in che modo Google Chrome Store consente i wallet Bitcoin come KryptoKit e molti altri. Inoltre, sembra che Apple stia cercando di soddisfare gli azionisti a breve termine per aumentare le proprie azioni e sta facendo mosse finanziarie per attingere a nuovi mercati in crescita come il mercato valutario virtuale.

piatto-logo

Un paio di giorni fa Dish Networks ha annunciato che inizierà ad accettare pagamenti Bitcoin dai suoi clienti. Quell’annuncio ha causato un forte aumento del prezzo dei Bitcoin.

Dish è un’enorme società che realizza circa  13,9 miliardi di entrate ogni anno . Questa è un’enorme base di mercato a cui Bitcoin ha attinto. Porterà l’attenzione dei media e più consumatori. L’unico modo per far aumentare il prezzo del Bitcoin senza bolle pubblicitarie è creare un’economia funzionale. Introducendo Bitcoin in grandi aziende come Dish stiamo aiutando l’economia Bitcoin.

amazon-logo

Amazon è ancora un’altra grande azienda che possiede un’enorme quantità di clienti e offre potenziale per Bitcoin. Ha fatto notizia in aprile dichiarando che non ha in programma di accettare Bitcoin, tuttavia da allora Amazon ha ottenuto un brevetto  che menziona Bitcoin.

A differenza di Overstock e Dish che hanno iniziato ad accettare Bitcoin, il brevetto consegnato ad Amazon consente un nuovo flusso di entrate derivante da Bitcoin. È incentrato sull’idea di accettare pagamenti per servizi senza che i servizi siano collegati ad un unico account.

Ad esempio, se qualcuno volesse affittare la potenza di calcolo da Amazon per un’ora, pagherebbe Amazon e ottenere la potenza del proprio computer senza nemmeno avere a che fare con Amazon, effettuerebbe semplicemente un pagamento utilizzando la valuta virtuale di Amazon indipendentemente dal fatto che sia basato su Bitcoin o AGC esistente (Amazon Gift Card)

Il brevetto ha illustrato come Bitcoin abilita nuovi modelli di business e crea nuovi flussi di entrate per le aziende esistenti. Bitcoin dovrebbe essere trattato come uno strumento extra e una forma di pagamento che ha i suoi vantaggi.